Impianti a inseguimento solare

Impianti a inseguimento solareUna particolare tecnologia di impianto fotovoltaico, in grado di incrementare in modo significativo la produzione di energia elettrica è quella denominata "a inseguimento solare".
I pannelli non sono fissi ma, montati su 1 o 2 assi ruotano sia in senso orizzontale che verticale per esser posizionati sempre direttamente di fronte al sole.

L'energia prodotta può aumentare del 45%
Il rendimento del pannello fotovoltaico "fisso", varia da 0 (all'alba) gradualmente ad un picco (a mezzogiorno) fino a ridiscendere a zero al tramonto.
Se l'impianto è invece dotato di inseguitore solare a 2 assi (noto anche come "girasole") già due ore dopo l'alba il pannello è in grado di raggiungere la potenza massima, che viene mantenuta fino a c.a. 2 ore prima del tramonto, ridiscendendo poi rapidamente.
Gli inseguitori solari ad 1 asse di rotazione consentono un rendimento superiore fino al 30% rispetto agli impianti fissi di pari potenza. Con gli inseguitori a 2 assi si può giungere fino al 45% di aumento.

Installazione
Per l'installazione di un inseguitore solare occorre disporre di uno spazio non ombreggiato, e prevedere un opportuno basamento.
La resistenza al vento è buona, ma è consigliabile non installare in zone eccessivamente ventose, soprattutto se si scelgono inseguitori di grandi dimensioni.

Convenienza economica
L'adozione di un inseguitore solare comporta un maggior costo rispetto ad un impianto fisso, che possiamo indicare orientativamente nel 10-15%.
Per contro l'aumento di produzione, come sopra illustrato, può arrivare al 40-45% e pertanto, soprattutto grazie all'incentivo derivante dal Conto Energia, la convenienza economica c'è.
Seguendo il criterio di scelta che preferiamo, potremo ad esempio decidere, a parità di energia erogata, di installare un impianto di potenza nominale inferiore all'equivalente impianto fisso.
Se invece decidiamo di massimizzare il guadagno, potremo mantenere la stessa potenza nominale d'impianto e ricavare un maggior introito dal conto energia.

Manutenzione
Trattandosi di una tecnologia che comprende organi in movimento, si rende necessaria una pur minima manutenzione periodica al fine di assicurare costantemente la massima efficienza del sistema.
Negli impianti fotovoltaici fissi, come noto, la manutenzione è invece praticamente inesistente.