Moduli monocristallini

Pannelli al silicio monocristallino

Ideali per chi ha una superficie di posa limitata.
Le celle dei moduli sono costituire da un singolo cristallo di silicio.
La maggior purezza del materiale garantisce una resa (circa il 15%  - 17%).
Le celle hanno un colore blu scuro con uno spessore di circa 0,2 – 0,3 mm.

Modulo policristallino

Pannelli al silicio policristallino

Le celle solari sono costituire da più cristalli di silicio e hanno un rendimento del 11% - 14%.
Sono caratterizzate da un colore blu cangiante.
I pannelli in silicio mono e policristallino conservano i loro parametri di stabilità del rendimento per 20-25 anni. Poi il rendimento cala gradualmente.

 

Modulo amorfo

Pannelli al silicio amorfo

Sono i pannelli più economici ma anche quelli con minor rendimento e un maggior degrado nel tempo.
Si presentano come una lastra di vetro grigio-bluastra spessa alcuni millimetri e con una cornice in alluminio per renderli robusti e maneggevoli. In pratica un vetro trasparente viene rivestito su un lato, con vari passaggi, di silicio allo stato amorfo più altri componenti al fine di ottenere un’ottima impermeabilità e isolamento elettrico.
Il lato trasparente viene esposto al sole e su quello opaco sottostante sono fissati profili in alluminio per il fissaggio al tesso e i fili che portano la corrente al trasformatore e poi all’inverter.
Il rendimento di questi pannelli varia dal 6% al 10% ma se si ha a disposizione uno spazio abbastanza vasto essi convengono perché sono economicamente più vantaggiosi visto che per il costo per ogni watt producibile è del 25% - 40% inferiore alle altre tipologie di pannelli.
Un altro vantaggio è che essi sfruttano meglio le ore serali e mattutine e le
giornate nuvolose e in certe zone c’è spesso presenza di nuvole.